Errore
  • [sigplus] Critical error: Image gallery folder adozione_asta is expected to be a path relative to the image base folder specified in the back-end.

  • [sigplus] Critical error: Image gallery folder memoria2019 is expected to be a path relative to the image base folder specified in the back-end.

  • [sigplus] Critical error: Image gallery folder rosarno2019 is expected to be a path relative to the image base folder specified in the back-end.

COMMEMORAZIONE DELLA DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI 2019

dirittiumani

INTITOLAZIONE AULE A BAMBINI VITITME DI MAFIA

intitolazioneOggi il Liceo Scientifico-Classico di Partinico intesta alcune aule a bambini uccisi dalla mafia, in particolare Claudio Domino. La sera del 7 ottobre 1986  Claudio stava passeggiando in una via del quartiere San Lorenzo di Palermo, quando fu chiamato da un uomo che arrivava con una moto di grande cilindrata, una Kawasaki: quando Claudio si avvicinò l'assassino disse che gli doveva parlare e poi tirò fuori una pistola 7,65 e da meno di un metro gli sparò in mezzo agli occhi, uccidendolo sul colpo. Gli altri bambini ai quali sarà dedicata un'aula sono Beppe e Tore Asta, uccisi con la madre a Pizzolungo in un attentato progettato per uccidere il giudice Carlo Palermo, e il piccolo Giuseppe Di Matteo, strangolato e sciolto nell'acido dopo mesi di prigionia in cui era stato trattato come "un canuzzu". Il brano a seguire è pubblicato in un capitolo del libro "Il tempo, i luoghi, gli uomini"  edito da Navarra, 2013, curato da Salvo Vitale e illustrato dai dipinti di Gaetano Porcasi.
 
BAMBINI
Sono fragili. Chiunque può “offenderli” senza correre troppi rischi. E’ la condizione del più debole, di chi non ha e sa di non avere la forza per opporsi. Sono dolcissimi con la loro gestualità, il loro modo di ripetere frasi fatte, che diventano frasi nuove, il loro stupore davanti a qualsiasi banalità, la loro costante scoperta di vita e di conoscenza, il ricorso al sorriso o al pianto, le loro debolezze, l’ostinazione, la rabbia, la gioia, il sentirsi padroni della loro decisione o succubi della decisione altrui. Ogni giorno ne muoiono a migliaia, di fame, di infinite malattie, di guerra, di violenze consumate sul  loro corpo. Basterebbe poco a salvarli, ma in tanti non hanno neanche quel poco, non hanno nulla.

vai alla galleria fotografica

Strage di Pizzolungo: Adozione dei gemelli Asta

[sigplus] Critical error: Image gallery folder adozione_asta is expected to be a path relative to the image base folder specified in the back-end.

 
2 Aprile 1985: strage di Pizzolungo. Il liceo Savarino  non dimentica! Gli studenti della 2O hanno adottato  i gemelli Asta  e venerdì 5 aprile 2019  incontreranno Margherita Asta  a scuola. Presenterano i loro lavori e  la loro aula sarà  intestata con una targa   a Beppe  e Tore Asta.
 
intitolazione
locandina memoria
{gallery}adozione_asta{/gallery}

GIORNATA DELLA MEMORIA 21/03/2019

[sigplus] Critical error: Image gallery folder memoria2019 is expected to be a path relative to the image base folder specified in the back-end.

Palermo 21 marzo 2019: Giornata della MEMORIA  e dell'IMPEGNO. IL LICEO SAVARINO DI PARTINICO  NON DIMENTICA LE PIÙ  DI MILLE VITTIME  INNOCENTI  UCCISE DALLE MAFIE. INSIEME A  LIBERA E A DON CIOTTI SEMPRE IN PRIMA LINEA NELLA LOTTA PER LA LEGALITÀ  E PER DIFENDERE  I PIU DEBOLI. STAY HUMAN!
{gallery}memoria2019{/gallery}

GIOVANI SENTINELLE DELLA LEGALITA'

Locandina 19.03Sentinelle-Logo

PREMIO VALARIOTI - IMPASTATO IV EDIZIONE

[sigplus] Critical error: Image gallery folder rosarno2019 is expected to be a path relative to the image base folder specified in the back-end.

ROSARNO. IL LICEO DI PARTINICO  RICEVE IL PREMIO VALARIOTI-IMPASTATO, GIUNTO ALLA QUARTA EDIZIONE.
VIDEO-VALARIOTIJATO
 
valarioti-impastato2000
{gallery}rosarno2019{/gallery}

UN NODO BLU CONTRO IL BULLISMO

bullismo2019 bullismo2019

GIORNATA DELLA MEMORIA

memoria2019

COMMEMORAZIONE DELLA DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI

locandinadirittiLe classi 4° O, 3° I , 3° L, 5°L, 4° I, 5° H, 3° O e 5° M, del liceo Santi Savarino di Partinico, quest’anno hanno partecipato al Progetto del Tavolo della Pace di Assisi, indetto dagli Enti Locali per la Pace e da una serie di associazioni di Volontariato di livello nazionale.
Studenti e docenti si sono posti la domanda: perché in un’era globalizzata, la diffusione delle informazioni riguardanti le guerre viene relegata ai margini? Si privilegiano le spiegazioni geopolitiche e vengono dimenticate le condizioni di vita delle popolazioni e la loro lenta agonia, come avviene in Siria e in altre aree del mondo, dimenticate dall’opinione pubblica.
“L’umanità deve vivere in un mondo unito, dove si mescolino le razze, le lingue, i costumi e i sogni di tutti gli uomini” e di tutte le donne, secondo le parole di Isabel Allende.
Ogni persona è cittadina del mondo e come tale deve interessarsi a ciò che accade anche oltre i propri confini, spezzando le catene dell’indifferenza. L’indifferenza spesso fa dimenticare, e soprattutto trascurare la violazione di diritti universali ed inalienabili.
In occasione della Commemorazione internazionale dei Diritti Umani del 10 Dicembre 2018, abbiamo voluto lanciare con forza la lotta all’indifferenza contro la violazione dei diritti più importanti: la vita, il rispetto della dignità e delle libertà fondamentali, i diritti universali riconosciuti dalla carta dell’ONU.
Proponiamo quindi di indossare in occasione di questa giornata e oltre, un fiocco nero come segno di lutto per tutte le vittime della guerra in Siria e per tutte le guerre dimenticate e, allo stesso tempo, lanciare un messaggio per dire basta alle guerre.
Consapevoli come siamo che senza la pace la vita è minacciata, per difendere la vita non abbiamo altra scelta se non quella di vivere in pace.
Articolo redatto in collaborazione da studenti della classe IV O, liceo Scienze Umane, e docenti referenti del Laboratorio di Classe.
La locandina è invece frutto del Laboratorio della classe Terza I, liceo classico.
videodiritti

guarda le foto e i lavori presentati

Cookies Policy
Questo sito utilizza cookies