CONOSCERE IL TERRITORIO

Dal Santuario di Romitello all’Acqua del Porco Spino

La classe IV E, nell’ambito del progetto di A.S.L. “Biodiversità”, in data 28/05/2018, accompagnata dal Prof. Longo Francesco, ha partecipato all’escursione naturalistica sul sentiero: “Dal Santuario di Romitello all’Acqua del Porco Spino”, Borgetto (PA).
Gli alunni, con passi lenti e consapevoli, animati da entusiasmo e spirito di conoscenza scientifica hanno potuto osservare la straordinaria biodiversità vegetale e animale presente lungo il suddetto sentiero.
Hanno erborizzato, preso appunti stilando una check list dei taxa,scattato numerosissime foto digitali di svariate specie della flora vascolare e di insetti, nonché dei calcari dolomitici di cui è costituito il M. Crocefia, che sovrasta il Santuario di Romitello ergendosi sull’abitato di Borgetto.
Le foto, corredate da didascalie verranno presentate nell'ambito delle attività afferenti la “Giornata dell’Arte e della creatività” che si terrà in data 09/06/2018.
È doveroso, da parte mia, rivolgere un caloroso ringraziamento a tutta la classe che con estrema passione si è resa disponibile all’apprendimento sul campo che costituisce uno strumento di lavoro imprescindibile nella mia azione didattica e che arricchisce, ogni giorno di più, questo incessante studio naturalistico scoprendo e riscoprendo angoli del nostro territorio misconosciuti ma di estremo pregio naturalistico-paesaggistico che dovremmo salvaguardare consapevolmente. Grazie ragazzi, siete straordinari.
 
Prof. F. Longo
 
romitello

PREMIAZIONE CONCORSO FOTOGRAFICO "SUI SENTIERI DI MIRTO"

Foto vincitrice di Cusumano GaiaSi comunica che il nostro Liceo, come nelle precedenti edizioni, ha aderito alla Quinta Settimana del Pianeta Terra. Anche quest’anno ha attivamente contribuito ad organizzare l’escursione guidata, Geoevento: “Sui Sentieri di Mirto”, Borgetto-Partinico, in rete con l’Ordine Regionale dei Geologi, la Pro Loco di Partinico, la Protezione Civile di Partinico e gli altri Istituti scolastici di ogni ordine e grado di Partinico inserendola, come escursione guidata sul campo, in un percorso di A.S.L. nelle classi IV A, IV E, V F.

guarda altre foto

Budapest 2018

Un contributo botanico-paesaggistico offerto, in occasione del viaggio d'istruzione a Budapest, degli alunni della classe IV A OSA del Liceo Savarino di Partinico

clicca sull'immagine

budapest

Laboratorio Natura delle Scienze Applicate

conoscere territorioAnche quest'anno gli alunni del nostro Liceo animati da entusiasmo e spirito scientifico hanno presentato i lavori realizzati nell'ambito del Laboratorio Natura delle Scienze Applicate "Conoscere il Territorio". Abbiamo lavorato tanto, rispolverando e presentando l'herbarium del 1904 contenente 100 taxa conservati magnificamente. Siamo riusciti a costituire una raccolta pedologica dei suoli del partinicese. È da 20 anni che ringrazio generazioni di ragazzi che nel tempo, e con estrema passione si sono cimentati in questo incessante studio naturalistico scoprendo e riscoprendo angoli del nostro territorio per loro misconosciuti ma di estremo pregio che dovremmo salvaguardare consapevolmente. Grazie ragazzi, siete straordinari.
Documenti allegati
FileDescrizioneCreato
Scarica questo file (Open day - per web.ppt)Guarda la presentazione 30-01-2018 15:49

GEOEVENTO "SUI SENTIERI DI MIRTO"

Il nostro Liceo, nelle precedenti edizioni, ha aderito alla Quinta Settimana del Pianeta Terra. Quest’anno ha attivamente contribuito ad organizzare l’escursione guidata, Geoevento: “Sui Sentieri di Mirto”, Borgetto-Partinico, in rete con l’Ordine Regionale dei Geologi, la Pro Loco di Partinico, la Protezione Civile di Partinico e gli altri istituti scolastici di ogni ordine e grado di Partinico.
Il trekking avrà luogo sabato 21 ottobre 2017. Gli alunni delle classi 4ª A, 4ª E e 5ª F, guidati in loco dai Proff. Longo Francesco e Marrocco Giovanni, parteciperanno alla manifestazione di cui sopra. Il trekking inizierà alle ore 8.30 e terminerà alle ore 14,00 circa.
fotoconcorso
geoeventi5

Trekking nella R.N.O. dello Zingaro

Trekking nella R.N.O. dello Zingaro con la IVF 07-04-2017

Open Day 2017. Progetto "Conoscere il Territorio: le piante alimurgiche e le piante medicinali del Podere Reale, 1807"

podere realeE' stata una splendida esperienza. Un sentito e riconoscente ringraziamento a tutti coloro che ci hanno visitato apprezzando il nostro emozionante percorso di studio e di ricerca.
 
 
 
 
 

Vai alla galleria fotografica

Conferenza sulle Variazioni Climatiche

IMG-20161216-WA0014Venerdì 16 novembre 2016, nel quadro delle iniziative culturali afferenti alla Commissione Territorio, Salute, Ambiente, nell’Auditorium “Maria Grazia Alotta”, del plesso di C.da Turrisi, si è tenuto l’incontro-conferenza sul tema:
 
“Le variazioni climatiche, dalle glaciazioni all’incremento dell’effetto serra: quali scenari futuri?”.
 
 
 

Leggi tutto...

Trekking Lago Poma (sabato 22/10/2016)

Tratto dal “Diario degli appunti” degli allievi della IVG
 
scatto3Il Lago Poma è un bacino idrologico nato grazie all’azione del sociologo e scrittore Danilo Dolci, il "Gandhi di Sicilia"; che ottenne la sua realizzazione negli anni Sessanta, dopo una serie di proteste e di manifestazioni pacifiche che coinvolsero la popolazione locale, nel nome del diritto a più dignitose condizioni di vita e della partecipazione democratica; realizzato a scopi irrigui con una diga in terra battuta sul fiume Jato; l’intervento ha dato comunque vita ad un equilibrio naturale incantevole (vedi gli scatti più belli allegati) e ha attratto la fauna selvatica.
Situato a circa 5 Km da Partinico (PA), nel 1994 l’area è stata individuata come Oasi di protezione e rifugio della fauna selvatica. Nell’oasi vige il divieto di caccia, anche se a volte sono segnalati episodi di bracconaggio. La flora, grazie anche al rimboschimento effettuato negli ultimi anni, è costituita da: eucalipto, frassino, palma nana, pero selvatico, olivo selvatico, pino d’Aleppo, pino domestico, giunco, canna e pioppo nero.
Al primo stop del trekking il prof. Nino Provenza della LIPU ha descritto ai partecipanti la meravigliosa fauna presente nei pressi della diga, precisandone anche le principali caratteristiche. Essaospita numerose specie tra le quali la garzetta, il cormorano, il fischione, il germano reale, il codone, l’alzavola, l’oca selvatica, la folaga, l’airone cenerino l’airone bianco e molti altri. Tra i rapaci troviamo il falco pellegrino, la poiana e il gheppio. Durante le migrazioni si possono osservare, la cicogna bianca, il falco pescatore, il mignattaio e l’airone guardabuoi. Nel periodo invernale, gli alberi sulle rive del lago sono spesso utilizzati come dormitorio dei cormorani.

Vai alle gallerie fotografiche